VSE: Simex allarga gli orizzonti della vagliatura

VSE: Simex allarga gli orizzonti della vagliatura
Inserito in Notizie
il 23/06/2020
Da quando le benne vagliatrici hanno fatto la loro apparizione, molti utilizzatori hanno optato per queste attrezzature accoppiate all’escavatore, una soluzione che presenta indubbi vantaggi da molti punti vista. Le prime benne vagliatrici introdotte sul mercato avevano tuttavia dimostrato dei limiti, in particolare per quanto riguarda il cambio di pezzatura del materiale, perché, o non lo consentivano, o se lo consentivano, la sostituzione dei sistemi vaglianti richiedeva lunghi fermi macchina, un intenso apporto di manodopera e l’impiego di molti attrezzi specifici. Con il lancio della serie VSE, avvenuto all’inizio del 2014, Simex ha messo a punto una soluzione che ha radicalmente cambiato l’utilizzo di queste attrezzature, creando nuovi parametri di produttività e di redditività.

Oggi la gamma è composta da quattro benne (VSE 10, VSE 20, VSE 30 E VSE 40) pensate per escavatori da 8 a 45 tonnellate e con capacità di carico che vanno da 0,40 a 1,80 metri cubi. Indipendentemente dal modello, tutte le benne vagliatrici Simex si distinguono per il facile caricamento, la grande semplicità d’uso e l’elevata produttività.

L’esclusivo brevetto Simex consente inoltre la variazione rapida della pezzatura del materiale vagliato in pochi secondi, tramite un comando presente nella cabina dell’operatore. Le benne vagliatrici Simex sono quindi le uniche che, in virtù di un sistema brevettato, permettono di cambiare la pezzatura anche nell’evacuazione del materiale caricato nella stessa “bennata” senza lunghi tempi morti e i complicati interventi di tipo meccanico; una caratteristica che ha anche un riflesso importante sulla loro produttività e redditività.

La gamma VSE offre del resto eccellenti livelli di produzione, grazie agli elementi romboidali con dischi di diverso diametro che compongono gli alberi. Questa particolare conformazione degli utensili permette infatti di ottenere un’elevata vorticosità del materiale che deve essere vagliato, a tutto vantaggio della produttività oraria. Per migliorare ulteriormente le prestazioni Simex offre inoltre utensili specificamente studiati per diverse tipologie applicative (materiale lapideo, riciclato, organico ecc.) che rendono l’attrezzatura ideale per applicazioni non necessariamente legate al mondo delle demolizioni, quali ad esempio il florovivaismo e il trattamento dei rifiuti.
Fra i molti campi applicativi in cui le benne vagliatrici Simex possono essere utilizzate ce n’è uno che finalmente ha dato risposta ad un’esigenza molto specifica di alcuni utilizzatori che operano in ambito stradale. Quando si tratta infatti di provvedere alla riduzione volumetrica delle lastre di conglomerato bituminoso di spessori fino a 10 centimetri, in alternativa al frantoio mobile, si usano solitamente le benne frantumatrici delle serie CB e CBE. Queste attrezzature, grazie alla loro potenza, sono perfettamente in grado di assolvere al compito, ma riducono il conglomerato ad una pezzatura troppo grande per il processo di riciclaggio.
Grazie ai nuovi dischi studiati per questa applicazione, le benne vagliatrici VSE oggi sono in grado invece di portare il materiale ad una pezzatura consona al riutilizzo. La soluzione permette inoltre di vagliare anche il conglomerato che è già di una pezzatura ideale, ma che essendo accumulato per lungo tempo, si è nuovamente compattato per effetto della compressione e/o della temperatura.

Fonte: "Quarries & Construction" PEI Edizioni, 2/2020 Marzo-Aprile
Per maggiori informazioni su tutte le nostre attrezzature non esitare a contattarci, saremo ben lieti di rispondere a tutte le vostre domande.
Contattaci subito

Richiedi informazioni

I campi contrassegnati con asterisco (*) sono obbligatori.
Ordina per: Nome Data Dimensione
asso_aemasso_araasso_ara_aedasso_assodimiasso_confindustriaasso_sitebasso_unaceaasso_uni